Talento precoce, Paolo Restani ha dato il suo primo recital a 12 anni. Nel 1984, sedicenne, viene invitato dal grande direttore artistico Francesco Siciliani a debuttare all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma dove ottiene un successo straordinario testimoniato dalla critica più autorevole: E’ destinato a inserirsi fin d’ora nella grande tradizione pianistica del nostro paese

HECTOR BERLIOZ

Lélio, ou Le Retour a la Vie op. 14b

Riccardo Muti conductor
Gérard Depardieu narrator
Paolo Restani piano
Mario Zeffiri tenor
Franck Ferrari bariton
Orchestra Giovanile Luigi Cherubini
Orchestra Giovanile Italiana
Konzertvereinigung Wiener Staatsopernchor

Gruppo Editoriale l’Espresso 2009 (live recording)

BACK TO THE DISCOGRAPHY